12 tecniche di seduzione per uomini selettivi

In questo articolo parliamo di 12 tecniche di seduzione adatte a uomini selettivi. Un uomo selettivo non si accontenta facilmente, sa di avere qualcosa da offrire, ha già superato difficoltà importanti nella vita ed è aperto a imparare. Molti dei miei suggerimenti sono cose che non hai letto altrove o che ti sembreranno strane. A volte la seduzione è confusa con la manipolazione: qui sedurre significa attrarre a se comunicando valore e coinvolgendola emotivamente. Le prime sei tecniche ti aiuteranno a comunicare meglio il tuo valore. Iniziamo subito.

1- Siediti molto più comodo
La prossima volta che ti siedi accanto a una ragazza che ti piace, invece di pensare solo a cosa dire, pensa a sederti molto più comodo. Perché è fondamentale? Te lo spiego con un esempio.

Immagina di osservare una riunione di lavoro di un azienda che non conosci. Attraverso la posta a vetri vedi un gruppo di uomini seduti intorno a un tavolo. Sono tutti un po’ rigidi, dritti con la schiena, seduti quasi in punta di sedia. Ma c’è ne uno seduto comodo, con la schiena ben appoggiata nello schienale, le gambe leggermente aperte e i piedi ben appoggiati al pavimento. Bene, se io adesso ti chiedessi chi è il capo, tu cosa risponderesti? Quello seduto comodo ovviamente. Forse non te ne sei mai reso conto, ma nel linguaggio non verbale la comodità è un’espressione di alto valore ed è quindi seduttiva. E non finisce qui’. Forse avrai già sentito parlare degli studi di Amy Cuddy ad Harvard: bastano due minuti seduto comodo per innalzare leggermente il livello di testosterone nel sangue ed abbassare il cortisolo (ormone dello stress). E’ il cosiddetto power-posing che si può fare con altre posture che risultano però meno naturali. Ma c’è anche un altro aspetto che rende così importante prestare attenzione alla comodità. Con una ragazza che ci piace particolarmente a volte siamo presi da un po di ansia: a tratti abbiamo pensieri o immagini di cose che potrebbero andare male. In sostanza, invece di stare completamente nel qui e ora, ci vengono flash da problemi che potremmo avere nel prossimo futuro o da problemi che abbiamo avuto nel passato. E come si fa a ritornare nel qui e ora? Chi ha studiato mindfulness sa la risposta: il modo più semplice è prestare attenzione alle sensazioni fisiche. Proprio quello che facciamo quando cerchiamo di metterci più comodi. Riassumendo, prestando attenzione a come sederti più comodo trasmetti alto valore, innalzi il testosterone e diminuisci l’ansia.

Ovviamente sedersi più comodo è solo un esempio dei vari modi di utilizzare il linguaggio del corpo per aumentare il proprio valore che vediamo nel corso.

2- Crea occasioni in cui poter brillare
Ci sono occasioni in cui è naturalmente più facile mostrare il tuo valore: quando parli di un argomento di cui sei esperto, quando fai qualcosa che ami, quando sei in un luogo in cui ti trovi molto a tuo agio, quando hai un ruolo speciale nel gruppo perché hai organizzato tu l’evento. Invece di affannarti stupidamente a cercare di conoscere donne eccezionali in situazioni in cui sei uno dei tanti, il primo passo è creare regolarmente occasioni in cui sei speciale. Facciamo qualche esempio.

  • Fai un corso di ballo salsa/swing/tango/pizzica/rock&roll/kizomba da più di sei mesi? Accompagna il tuo insegnante quando ci sono le lezioni di prova per principianti assoluti. A gli occhi di un principiante assoluto sei bravissimo. Un mio cliente appassionato di Tango ha iniziato a farlo e ha fatto tanti incontri fantastici.
  • Sei appassionato di un argomento? Organizza un corso gratuito e pubblicizzalo con Facebook ADS tra le ragazze single della tua zona. Con un mio cliente appassionato di gioielli abbiamo organizzato una serie di appuntamenti su questo tema che lo hanno fatto entrare in contatto con centinaia di ragazze, nonostante lui fosse anziano, senza lavoro e obeso.
  • Ne capisci di arte? Frequenta i Vernissage (primo giorno della mostra) Sono piene di ragazze che – dopo aver visto le opere in esposizione – se ne stanno lì col bicchiere mano senza sapere cosa fare. Per i clienti di Roma i vernissage sono appuntamenti d’obbligo.
  • Organizza un piccolo aperitivo a tema. Questo mi divertivo anche io a farlo. Uno dei miei primi esperimenti in questo campo dieci anni fa.
  • Hai una piccola azienda? Organizza un concorso di bellezza per pubblicizzarla. Due miei clienti che lavorano in campi diversi (teatro e salute dentale) li hanno organizzati con molto successo.
  • Ami gli animali? Iscriviti a un’associazione di volontariato e organizza attività con loro. Fare volontariato su di un tema che ti è caro è un esperienza interessante per tutti. Io lo faccio ogni tanto per i senzatetto ma non te lo consiglio: non è un tipo di attività che piace alle ragazze. Invece mi è capitato spesso di avere clienti appassionati di animali e le associazioni di volontariato che se ne occupano sono luoghi di incontro davvero interessanti.

Ovviamente non basta creare queste occasioni. Dobbiamo anche imparare a sfruttarle al meglio.

3- Impara a conoscere i tuoi punti di forza
I punti di forza sono l’insieme delle principali qualità che ti contraddistinguono. Sono importanti quando conosci una persona che ti interessa, quando fai un colloquio di lavoro e in tante altre occasioni della vita. Ovviamente, anche quando vuoi sedurre una ragazza. Purtroppo però passiamo molto tempo a pensare a cosa non va di noi e poco tempo a riflettere su ciò che già sappiamo fare! Spesso poi tendiamo a sottovalutarci. Ad esempio, un mio cliente con spalle larghe e muscolose non le aveva incluse nei suoi punti di forza fisici, perché per lui erano… ovvie! Altri clienti guidano aerei di linea, dirigono una piccola azienda, crescono i figli, consigliano ministri, sono esperti di qualcosa che io nemmeno conosco o fanno piccole e grandi cose che a me sembrano eccezionali, ma che loro danno per scontate!  Infine, altri pensano di essere bravi in qualcosa perché gli è appena andata bene una situazione, ma si convincono essere incapaci in quella stessa cosa quando incontrano difficoltà. Riassumendo, è importante conoscere i propri punti di forza e non è facile farlo da soli. Se vuoi iniziare ad approfondire l’argomento scarica questo report:I Tuoi Punti di forza. Se vuoi davvero capire sono quali sono ci vediamo in studio.

4- Impara a comunicare i tuoi punti di forza con lo storytelling
Se parli con una bella sconosciuta e le dici che sei “Saggio” o “Coraggioso” secondo te che succede? Probabilmente lei non crede che tu abbia questa qualità e pensa invece che tu sia un po’ montato! D’altra parte, se non sei tu a far scoprire le cose belle di te, le ragazze potrebbero non conoscerli mai. Allora come si fa? I primi due modi sono il mostrare le qualità direttamente (ad esempio agire in modo coraggioso davanti a lei) o avere una sua amica che ti conosce e dice che hai queste qualità. Purtroppo entrambi questi modi sono poco praticabili. Allora come possiamo fare? Beh, tutte le persone affascinanti, brave a guidare un gruppo o a intrattenere una folla, si sono allenate su di una qualità: lo storytelling. In sostanza, si tratta di imparare a raccontare storie affascinanti o divertenti da cui – indirettamente – si desume che tu sia saggio o coraggioso. Facciamo un piccolo esempio. Pensa adesso a un tuo punto di forza. Quando lo hai mostrato l’ultima volta? Pensa alla situazione concreta, a dov’eri, che giorno era, con chi ti trovavi. Prova a raccontare quell’episodio. Adesso rendi la storia un po’ più divertente e assicurati di saperla raccontare in massimo 30 secondi.

5- Cosa fai di bello settimana prossima?
Un uomo di valore frequenta eventi interessanti. Trova almeno una cosa divertente da fare settimana prossima. Facebook ha introdotto la funzionalità di ricerca degli eventi: usala a tuo vantaggio. Preparati anche a raccontare in modo brevemente cose divertenti che hai fatto nel passato. Trovare interessi in comune e eventi a cui partecipare insieme è anche il modo in assoluto più sicuro di rivedere una sconosciuta che ti interessa.

6- Decidi la tua direzione nella vita.
Un uomo di valore ha una direzione nella vita. Tu che obbiettivi vuoi raggiungere quest’anno? Dove ti vedi fra cinque anni? Dedica un po’ di tempo a deciderlo. Se vuoi iniziare ad approfondire l’argomento scarica il report:I Tuoi Obiettivi Prioritari. Se vuoi davvero definire i tuoi obiettivi di vita e impegnarti a raggiungerli ci vediamo in studio.

 

Le prossime sei tecniche ti aiuteranno a usare le emozioni per sedurre.

7- Cosa ti da la carica?
Ti è mai capitata una giornata in cui tutto sembra andare bene? Ti senti a tuo agio con le persone che hai intorno, fai bene il tuo lavoro, quando fai una battuta gli altri ridono e le tue proposte vengono accettate. E invece, hai mai avuto una giornata storta? Un giorno in cui non ti senti in forma, non ti va tanto di stare in compagnia, non riesci a concentrarti e non dai il massimo in una occasione importante? Ti è capitato vero?  E’ semplice: il modo in cui ti senti quando esci di casa influenza profondamente il resto della tua giornata.
Fortunatamente, non sei una vittima impotente delle tue emozioni. Ci sono delle cose che puoi fare per sentirti meglio, per darti la carica e prepararti a vivere bene la giornata. Questo è particolarmente importante se vuoi fare nuovi incontri: iniziare una conversazione con una sconosciuta richiede energia! Dedica un po’ di tempo a creare un “rituale” cioè un modo pratico di darti la carica prima di uscire. Ad esempio, il mio rituale è bere una red bull, mettere le mie canzoni r&b preferite del momento e ballare qualche minuto. Mi sento sempre pineo di energia dopo averlo fatto! Se hai bisogno di qualche idea su come creare il tuo rituale scarica questo report: Cosa ti da la carica.

8- Dedica mezz’ora a settimana ad essere triste e impaurito
Lo so, sembra un consiglio strano. Ti spiego. Come mai non ti sei avvicinato a quella sconosciuta che gli piaceva tanto? C’è sempre una “Buona ragione”. La mente razionalizza le nostre scelte quando in realtà è la paura a influenzare molte delle nostre azioni. Dobbiamo imparare a conoscerla e accettarla. Solo dopo averlo fatto saremo veramente liberi di agire come vogliamo. Per questo dobbiamo lasciare un po’ di tempo una volta a settimana per stare da soli, senza distrazioni, e dedicarci ad ascoltare quelle piccole tristezze e paure di cui nella confusione della vita quotidiana non siamo consapevoli. Conosciamo anche anche questa parte di noi e non ci sarà di ostacolo nei rapporti con le ragazze.

Normalmente quando arriva un momento di tristezza o di insicurezza che facciamo? Cerchiamo di distrarci. Questo non è necessariamente sbagliato, soprattutto se lo facciamo per interrompere ruminazioni depressive (legate al passato) o rimugini ansiosi (legate a timori per il futuro). Ma il problema è che non ci diamo il tempo di provare le “emozioni difficili”, cerchiamo di ricacciarle giù. Il risultato è che emozioni non provate si accumulano dentro di noi, pronte uscire nel momento meno opportuno! O semplicemente a renderci meno forti quando dovremmo dare il massimo.

Tra queste emozioni, quella più difficili culturalmente da ammettere per noi uomini è la paura e le emozioni collegate come l’ansia e l’insicurezza. Ma tutti siamo tristi o spaventati ogni tanto. Se vuoi essere veramente contento e sicuro quando serve, devi avere uno spazio nella tua vita in cui ammetti e accetti tristezza e insicurezza. Attenzione, non parlo di stare a pensare a cose che ti intristiscono o ti spaventano. Parlo di cercare solo di provare queste emozioni: ti puoi ispirare ascoltando canzoni tristi o assumendo una postura che ti ricorda una persona triste. Puoi cercare di capire dove senti nel corpo queste emozioni e a quali pensieri si accompagnano.

Se dedichi mezz’ora a settimana a questa attività potresti fare un’esperienza fantastica: le emozioni, anche quelle più forti, non durano. Sotto sotto abbiamo paura di essere tristi e abbiamo paura di avere paura (scusa il gioco di parole). Ma quando dedichiamo un po’ di tempo ad osservare queste emozioni ci rendiamo conto che basta osservarle un po’ e…spariscono!

Ho difficoltà a spiegarti l’impatto che può avere questa scoperta nella tua vita. Non solo riguardo la seduzione.  Quando proviamo tristezza o paura solitamente cerchiamo una distrazione o un rifugio, qualcosa o qualcuno che ci faccia sentire meglio. Alcuni rifugi sono migliori di altri, ma alla fine nessun rifugio esterno è affidabile quanto la forza che puoi trovare dentro di te. E’ incredibile la forza che senti quando scopri che basta osservare le emozioni spiacevoli, con pazienza e calore, per vederle scomparire da sole. Non c’è più niente che ti può fermare.

9- Divertiti a sbagliare
Immagina di assistere a un allenamento di pattinaggio di due atleti: uno è un campione che si prepara per gli europei. L’altro è semplicemente bravo. Chi cade di più?
Questa è una domanda che si sono posti anche molti ricercatori americani tra cui K. Anders Ericsson e se ci pensi bene la risposta non è quello che sembra.

Ecco la risposta: cade di più il campione. Perché? Semplice, durante l’allenamento proverà spesso salti che ancora non sa fare bene. La persona semplicemente brava passerà invece quasi tutto il tempo pattinando come già sa fare. Sbagliare spesso e imparare dai propri errori è un tratto da campioni.
In altre parole, nessuno impara bene una cosa senza prima farla male. Allora inizia dall’errore, sbaglia adesso, sbaglia spesso. Inizia a sviluppare un orgoglio legato a gli errori: quelli che sbagliano meno hanno una vita piatta e non imparano niente. Noi vogliamo una vita emozionante, noi vogliamo migliorare, noi siamo fieri di metterci in gioco e di sbagliare ogni giorno.

10- Impara a coccolarti quando le cose vanno male
Immagina di assistere a un allenamento di pattinaggio di un gruppo di atleti che è tecnicamente allo stesso livello.
Il primo pattinatore inciampa su una buca e sbatte il ginocchio. E’ triste perché avrebbe dovuto sapere evitare quella buca. Va a casa e interrompe l’allenamento.
Il secondo pattinatore inciampa su una buca e sbatte il ginocchio. E’ arrabbiato perché non ci dovrebbe essere una buca nella pista. Fa una scenata ai proprietari della pista, torna a casa e interrompe l’allenamento.
Il terzo pattinatore inciampa su una buca e sbatte il ginocchio. Sa che è normale inciampare in allenamento, stringe i denti e si rimette subito a pattinare.
Qual’è il modo giusto di comportarsi in questa situazione se vogliamo diventare bravi a pattinare? Pensaci un attimo prima di leggere sotto.

Molte persone dicono che il terzo pattinatore si è comportato nel modo giusto. In realtà ha fatto un errore grave: si è rimesso a pattinare con il ginocchio dolorante, rischiando così di romperselo ed essere costretto a lasciare il pattinaggio per sempre. In questo senso i primi due hanno fatto meglio, interrompendo l’allenamento per quel giorno ed evitando rischi più gravi. Ma quale sarebbe il modo giusto di procedere?
Il quarto pattinatore inciampa su una buca e sbatte il ginocchio. Va a mettere il ghiaccio, si chiede cosa stava facendo bene e cosa invece deve fare di diverso la prossima volta. Appena il ginocchio è sgonfiato riprende l’allenamento. Il quarto pattinatore rappresenta l’ideale dell’uomo Selettivo.

Andiamo a te. Cosa fai quando le cose vanno male? Normalmente ce la prendiamo con noi stessi, ce la prendiamo con gli altri o facciamo finta di niente.

Gli amici si vedono nel momento del bisogno: tu sai essere amico di te stesso? Quando le cose vanno male il tuo dialogo mentale è dolce e incoraggiante o ti dai addosso? La prossima volta che hai un imprevisto con le ragazze fermati un attimo e coccolati un po’: mangia qualcosa di buono, fai shopping o prendi un pomeriggio libero. Poi chiediti cosa stavi facendo bene e cose invece vuoi fare di diverso la prossima volta.

11- Cosa vuole la ragazza che ti piace in questo momento?
Molti uomini pensano che le ragazze siano complicate. Personalmente saranno almeno dieci che una ragazza non mi sorprende. E non lo dico in negativo: è rassicurante imparare a capire le ragazze. Mi ricordo vent’anni fa come mi sembrava tutto più complicato nei rapporti con le donne proprio perché non sapevo capirle. Partiamo da un punto base. Una ragazza che esce di casa cerca due cose: stimoli o relax. Ma attenzione: momento per momento quello che vuole può cambiare. Quindi il primo passo è capire che quello che era vero per una ragazza cinque minuti fa può essere falso adesso. Fermiamoci un attimo per chiarire questo punto: noi uomini a volte c’è la prendiamo con le donne dicendo che non sono coerenti: dicono una cosa e poi ne fanno un’altra. Ma se osserviamo bene, molte donne hanno un grande pregio che noi non abbiamo: sono congruenti, cioè fanno quello che sentono. Facciamo un esempio. Se tu hai detto che fra qualche minuto vai a prenderti da bere, probabilmente fra qualche minuto andrai a prende da bere. Ti sembrerebbe strano non farlo: tendi a comportarti in modo coerente con quello che hai detto. Una ragazza invece potrebbe non farlo e non trovarci niente di strano, semplicemente perché non le va più di prendere un altro drink e si comporta in modo congruente con come si sente. Le ragazze sono meno coerenti e più congruenti di noi. Torniamo all’argomento iniziale. Momento per momento una ragazza può aver bisogno solo di due cose. Numero uno: essere stimolata. Quindi puoi fare battute, prenderla un po’ in giro, fare domande personali, farti fisicamente più vicino, proporre un gioco e così via. Numero due: essere rilassata. Quindi puoi parlare di un argomento meno privato, allontanarti leggermente, farle un complimento non fisico, ascoltare con attenzione ed empatia quello che dice, darle ragione e così via. Si tratta solo di capire se in questo momento vuole stimoli o relax.

12- Impara a leggere le emozioni nascoste delle donne
Esiste una vera e propria scienza del comprendere le emozioni nascoste. Ti si apre un mondo quando impari. Diventa ovvio capire ad esempio se una sconosciuta ha voglia di incontrare qualcuno in questo momento. Oppure diventa molto semplice capire esattamente cosa sta provando la ragazza con cui stai parlando. Ci sono purtroppo molti brutti corsi sulla lettura delle emozioni. Sui duemila euro ne trovi uno buono come questo: l’unico problema – a parte la spesa – è che questo corso non è specifico per i rapporti con le donne. Io sono certificato in analisi scientifica delle espressioni facciali e includo la lettura delle emozioni nascoste delle donne nel corso Selettivi. Facciamo subito un esempio di lettura delle emozioni. Immagina di parlare con questa ragazza della foto, cosa sta provando? E’ leggermente divertita o non sta provando niente in particolare? Prova a indovinare prima di continuare a leggere.

Bene, hai risposto alla domanda che ti ho fatto prima sull’emozione di questa ragazza? Considera che capirlo adesso è molto più facile, perché stai guardando una foto, mentre nelle situazioni reali le espressioni del viso come questa possono durare una frazione di secondo. Quindi cosa sta provando? Se hai studiato anche solo un minimo di analisi scientifica delle emozioni sai perfettamente la risposta: questa è una ragazza che sta provando disprezzo. Ho anche messo quei trattini per aiutarti a far caso a come l’angolo della sua bocca sia leggermente teso e diretto verso l’alto: questa è la tipica espressione del disprezzo. Come puoi renderti conto è importantissimo capire questa emozione nelle sconosciute e nelle ragazze con cui parli: ti può evitare tantissimi problemi.